Diritto allo studio

Borse di studio, mille universitari attendono da un anno. Scatta la protesta

Link: «Situazione è diventata paradossale. Un nuovo anno accademico sta per cominciare». Il 20 settembre manifestazioni all'ingresso delle sedi Adisu

Attualità
Bari lunedì 11 settembre 2017
di La Redazione
L'Università degli Studi di Bari
L'Università degli Studi di Bari © n.c.

In Puglia ci sono ancora mille studenti e studentesse che attendono la borsa di studio dell’anno accademico 2016/2017, figurando ancora “idonei non beneficiari” nelle graduatorie.

«La situazione è diventata paradossale. Un nuovo anno accademico sta per cominciare e ci sono circa mille studenti che aspettano la borsa di studio dello scorso anno accademico - dichiara Enrico Pulieri di Link, nel consiglio di amministrazione di Adisu, l'agenzia per il diritto allo studio -. All’enorme ritardo che gli studenti hanno subito dal Miur non possiamo aggiungere anche quello dell’Adisu Puglia: per questo chiediamo un decreto d’urgenza per lo scorrimento delle graduatorie, così da poter inviare subito le borse di studio».

«I tempi di erogazione delle borse - dichiara la sigla studentesca - non sono un fattore secondario per gli studenti, ma un aspetto fondamentale affinché la borsa sia funzionale e permetta effettivamente di sostenere le spese per gli studi. Riteniamo che i tempi debbano essere anticipati, come abbiamo proposto in All - In per il Diritto allo Studio, la legge popolare ora depositata in Parlamento e promossa da Link - Coordinamento Universitario lo scorso anno».

«Nessuno sembra preoccuparsi della condizione degli studenti e delle studentesse che hanno dovuto affrontare l’anno accademico 2016/2017 senza borsa di studio e che si apprestano ad iniziarne un altro - dichiara Sara Acquaviva, coordinatrice della Rete della Conoscenza Puglia -. Dal piano nazionale a quello locale, nell’indifferenza delle diverse amministrazioni rispetto ai bisogni degli studenti, i ritardi sembrano essere diventati la normalità e la prassi, ma questo non è possibile! Il 20 settembre saremo sotto le sedi Adisu della Regione e negli atenei insieme agli studenti e alle studentesse per richiedere a gran voce l’erogazione immediata delle borse di studio».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette