Turismo

Italy Ra arriva a Bari, 5mila mappe interattive in città

Sulla cartina sono fissati una serie di segnali, attraverso cui ammirare i monumenti in realtà aumentata

Attualità
Bari domenica 13 agosto 2017
di La Redazione
Il progetto Italy Ra
Il progetto Italy Ra © n.c.

La ripartizione comunale Culture, Marketing e Turismo ha concesso il patrocinio del Comune di Bari all’iniziativa privata della società Leader Mobile che ha donato alla città l'installazione di mappe geolocalizzate da collocare in punti di interesse turistico o attrattori di cittadini per posizione, natura o funzione (dal Policlinico alle sedi comunali, dalle Asl all'Università).

A tali installazioni si sommano 5.000 cartine, già distribuite dall’assessorato ai referenti dei due uffici turistici presenti nella città di Bari, in piazza del Ferrarese e in piazza Moro, che saranno distribuite ai cittadini e ai turisti che ne faranno richiesta.

Si tratta di mappe interattive, collegate all’applicazione Italy Ra, predisposta per Apple e Android, che permettono di ottenere informazioni commerciali, trovare indicazioni stradali e approfondire i contenuti riguardanti i beni storici e artistici della nostra città. Italy Ra, disponibile sia su app, sia un portale web www.italyra.com, utilizza la tecnologia della realtà aumentata, oltre alla geolocalizzazione, per offrire agli utenti contenuti altamente tecnologici e regalare un’emozione nuova e memorabile agli utenti.

Si tratta di un progetto di marketing turistico e territoriale, lanciato dapprima nelle città di Verona e Lecce, che ha ottenuto un grande apprezzamento sia tra gli utenti sia tra gli addetti al settore, per la sua capacità di integrare la Realtà Aumentata con il format tradizionale legato alle cartografie. Sulla mappa sono fissati una serie di segnali, attraverso cui ammirare i monumenti di Bari in realtà aumentata.

Il progetto e la ricerca degli sponsor partner che hanno creduto nel primo progetto cartografico della nostra città in realtà aumentata è stato coordinato commercialmente da Enzo Ladisa, Angelo Mastropaolo e Monica Ladisa.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette