Lavori pubblici

Mercato Santa Scolastica, via alla manutenzione straordinaria

Saranno risolte le anomalie della rete fognaria. Poi toccherà al Mercato del pesce di Santo Spirito

Attualità
Bari martedì 18 luglio 2017
di La Redazione
Galasso sul cantiere nel Mercato di Santa Scolastica © n.c.

Sono iniziati nella mattina di ieri, nel mercato di Santa Scolastica, i lavori di manutenzione straordinaria dell’impianto di sollevamento della fogna bianca e relativo impianto elettrico e di disostruzione della rete fognaria.

«L’appalto avviato è particolarmente complesso in quanto modifica la struttura della rete di fognatura bianca preesistente - commenta il Comune -. Infatti, come noto, le caditoie presenti hanno mostrato anomalie di funzionamento correlate sia alle caratteristiche originarie dell'impianto sia all'utilizzo talvolta improprio da parte di alcuni affittuari dei box che smaltivano nelle caditoie residui di pesce, ortaggi o frutta, con il risultato di impedire il regolare deflusso delle acque di lavaggio, ostruendo il passaggio all’interno delle tubazioni. Di conseguenza, il materiale che riesce ad arrivare in vasca non viene smaltito in maniera efficiente, in quanto le attuali elettropompe sommergibili, a causa delle loro caratteristiche, non riescono ad eseguire lo smaltimento dei reflui di lavaggio. Situazione che provoca l’accumulo di sedimenti, e quindi di cattivi odori, oltre che di reflussi di acqua sulla strada centrale pedonale e in prossimità degli stessi box».

Per risolvere le criticità legate all’impianto di sollevamento esistente, si procederà alla sostituzione delle pompe attuali con nuove pompe più potenti e dotate di sezioni di passaggio maggiori, che consentiranno di poter smaltire i fluidi raccolti. Anche l’impianto elettrico e idrico a servizio del gruppo di pompaggio sarà adeguato di conseguenza.

È intervenuto all’avvio del cantiere l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso: «Saranno installate delle griglie in acciaio inox con l’obiettivo di ridurre la possibilità che la parte solida degli scarti possa finire all’interno dell’impianto di smaltimento intasando le tubature» ha annunciato. «Questo intervento, che contiamo di completare entro il prossimo autunno, non causerà alcuna interruzione delle attività mercatali in quanto le modalità operative sono state concordate con i mercatali proprio per minimizzare ogni possibile disagio alla funzionalità ordinaria del mercato. Inoltre, segnalo che si tratta di un unico appalto con il quale risolveremo i problemi che accomunano due diversi mercati cittadini. Oltre a quello di Santa Scolastica, anche il mercato del pesce di Santo Spirito, ubicato di fronte all’area del porto, sarà oggetto di un intervento simile, mediante l’installazione di una vasca di raccolta delle acque provenienti dalle bancarelle che ne favorirà la decantazione per poi allontanarle nella rete fognaria cittadina. Al termine delle operazioni di pulizia e lavaggio della rete, anche in questo caso saranno risistemati i pozzetti di ispezione che saranno interessati da alcune modifiche tese a renderle più efficienti».

«Questo è uno degli interventi più significativi che rientra nell’ambito del piano dei mercati - ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo economico Carla Palone - perché, oltre a migliorare le condizioni strutturali delle due aree, consentirà agli operatori di lavorare con maggiore tranquillità, garantendo al contempo migliori condizioni igieniche a vantaggio tanto dei mercatali quanto dei cittadini che quotidianamente frequentano le due strutture».

«Siamo soddisfatti di questi interventi che consentiranno di risolvere un problema che lamentiamo da anni - ha commentato Francesco Milella, vice presidente dell’Anva Confesercenti - quello della periodica ostruzione della fogna bianca del mercato di Santa Scolatica, che determina cattivi odori soprattutto vicino alle bancarelle del pesce. A nome dei mercatali di Santa Scolastica ringrazio il sindaco e gli assessori Palone e Galasso per questi lavori che dimostrano attenzione alle nostre esigenze e che seguono la decisione di ridurre il canone d’affitto dei box del 10%».

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette