Un progetto del Dipartimento ForPsiCom dell'Università degli Studi di Bari

"Traduzione è Accessibilità", giornata di studi in Ateneo

Il 27 aprile lo stato dell’arte della traduzione audiovisiva in Italia e in Europa

Attualità
Bari venerdì 21 aprile 2017
di La Redazione
Il Palazzo Ateneo dell'Università degli Studi di Bari © n.c.

L’Università degli Studi di Bari Aldo Moro (Dipartimento di Scienze della Formazione, psicologia, comunicazione) con il patrocinio della Fondazione Apulia Film Commission, del Centro studi e ricerche Apulia Film Commission, dell’Ente nazionale sordi e dell’Unione italiana ciechi, presenta la giornata di studi “Traduzione è Accessibilità” a cura di Lorena Carbonara (Future in Research, ForPsiCom, Università degli Studi di Bari Aldo Moro).

Appuntamento il 27 aprile dalle 9.30 alle 18.30 nel Salone degli Affreschi del Palazzo Ateneo dell'Università degli Studi di Bari, in piazza Umberto I, 1 a Bari.

La giornata di studi sarà focalizzata sullo stato dell’arte della traduzione audiovisiva in Italia e in Europa, tema di rilevanza culturale per la comunità scientifica internazionale, gli addetti al settore e la cittadinanza.

La traduzione audiovisiva include tutte le forme di traduzione che implicano il canale acustico e visivo, oltre che quello linguistico, per rendere accessibili i prodotti audiovisivi ad un pubblico più ampio, multilingue e non.

L’introduzione di Giuseppe Elia (Direttore Cdl Scienze della Formazione Primaria, Università degli Studi di Bari Aldo Moro), Michele Baldassarre (Centro Studi Apulia Film Commission, ForPsiCom, Università degli Studi di Bari Aldo Moro), Annarita Taronna (ForPsiCom, Università degli Studi di Bari Aldo Moro) e Lorena Carbonara sarà seguita dagli interventi dei relatori che offriranno una panoramica del settore traduzione audiovisiva e accessibilità, al fine di esporre i nuovi orizzonti di ricerca sull’abbattimento delle barriere linguistiche, visive e uditive.

Si analizzeranno l’audiodescrizione e la sottotitolazione come tecniche di postproduzione necessarie all’accessiblità dei prodotti audiovisivi per ciechi e sordi e si darà spazio all’analisi dello stato giuridico della Lingua italiana dei segni (Lis) nel nostro Paese.

Presenti per l’intero convegno le interpreti della Lingua Italiana dei Segni, Maria Dellino e Angela Buta, Associazione Interpreti di Lingua Italiana dei Segni (Anios).

La giornata di studi terminerà con una tavola rotonda, prevista alle ore 17, a cui parteciperanno alcuni esponenti dell’Ente nazionale sordi (Ens) e dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uic) che dialogheranno sul valore delle innovazioni riguardanti le tecniche di traduzione audiovisiva e accessibilità con particolare riferimento al territorio pugliese.

“Traduzione è Accessibilità” è parte della rassegna “Reale, virtuale e immaginario: archivi culturali al tempo della mobilità” nata da una collaborazione tra il Centro studi e ricerche Apulia Film Commission, il Gruppo di ricerca “Smurare il Mediterraneo” Dipartimento di Scienze della Formazione, psicologia, comunicazione (ForPsiCom) – Università degli Studi di Bari Aldo Moro e Future in Research.

“Traduzione è Accessibilità” rientra nell’ambito del progetto di ricerca “Traduzione Audiovisiva, Saperi Interdisciplinari e Nuove Professionalità” della ricercatrice Lorena Carbonara (Future in Research ForPsiCom, Università degli Studi di Bari Aldo Moro) finanziato dalla Regione Puglia con il programma Future in Research, settore Industria Creativa e Sviluppo Culturale.

Il programma completo nella sezione Eventi di BariLive.it.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette