Social

Bari - giovedì 18 febbraio 2016 Politica

La municipalizzata

Un avvocato alla guida della Multiservizi

Decaro nomina il nuovo cda: Francesco Biga (presidente), Sonia Grazia Serratì e Giuseppe Lorusso

Nuovo cda per la Multiservizi © BariLive.it
di La Redazione

Antonio Decaro ha nominato oggi il nuovo cda della Bari Multiservizi.

Neo presidente l’avvocato Francesco Biga. Sarà affiancato dall’architetto Sonia Grazia Serratì e dall’ingegnere Giuseppe Lorusso.

Biga, cassazionista barese, ha ricoperto diversi incarichi di amministratore in società pubbliche e private. In particolare, è stato presidente della società pubblica Ruvo Servizi srl nel periodo di attuazione del piano di risanamento aziendale e dell’avvio del controllo analogo da parte del Comune di Ruvo.

«Sono certo che la competenza giuridica e l’esperienza del presidente Biga - dichiara il sindaco -, unite alle capacità tecniche di Serratì e Lorusso, consentiranno di governare il particolare e delicato momento societario di rinnovo del contratto di servizio e di avviare, al contempo, un piano di rilancio delle attività complessive dell’azienda. Mi aspetto dal nuovo management il massimo impegno per potenziare ed efficientare le  performance aziendali nell’ambito degli interventi di  manutenzione e decoro urbano».
 

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo