Opere pubbliche

Molo S. Antonio, fine dei lavori

Sopralluogo di Decaro e Galasso in mattinata. Il cantiere è costato 300mila euro

Politica
Bari venerdì 08 gennaio 2016
di La Redazione
Decaro sul Molo S. Antonio © n.c.

Sopralluogo dell'amministrazione comunale questa mattina sul Molo Sant’Antonio.

Il sindaco, Antonio Decaro, e l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso, hanno verificato l'esecuzione dei lavori. Il cantiere, appena chiuso, ha permesso la manutenzione straordinaria dell’interno dei box dei pescatori, il rifacimento della pavimentazione della banchina antistante gli stessi box e la realizzazione di nuovi scali di alaggio per le barche. L’importo complessivo dei lavori ammonta a circa 300mila euro.

«La nostra volontà è non solo quella di restituire a questo luogo il decoro e le condizioni strutturali necessarie ai pescatori per svolgere le loro attività - ha dichiarato il sindaco - ma anche di valorizzare i moli storici della città, luoghi di grande bellezza che possono diventare nuove aree di attrazione turistica se inserite in un insieme di interventi finalizzati a ricucire il rapporto della città con il suo mare. Speriamo di presentare nelle prossime settimane il progetto per la riqualificazione delle passerelle sul mare adiacenti al molo di Sant’Antonio».

«Siamo soddisfatti per i lavori avviati ed eseguiti nel giro di circa quattro mesi. Sono queste - ha proseguito Galasso - le tempistiche dei lavori pubblici a cui stiamo cercando di tendere per evitare cantieri ingiustificatamente lunghi e per ridurre il più possibile i disagi che qualsiasi tipo di intervento inevitabilmente comporta. Nei nuovi progetti stiamo avendo cura di inserire i tempi contrattuali il più possibile contenuti, così da determinare un’organizzazione del lavoro da parte delle imprese aggiudicatrici più intenso e con maggiore impiego di uomini e mezzi nelle singole giornate lavorative, sempre nel rispetto delle normative sulla sicurezza dei cantieri e dei tempi fisiologici che alcune lavorazioni necessitano».

«Bari cambia anche in questo - ha aggiunto l'assessore -, garantendo più attenzione nella rapidità dei lavori e minori disagi per la cittadinanza. Siamo soddisfatti anche per aver eseguito un’opera importante per una categoria di lavoratori, i pescatori, che esercitano uno dei mestieri più tradizionali e caratteristici della nostra città, e per essere riusciti a farlo intercettando fondi europei specifici, quali i Fep - Fondo Europeo per la Pesca 2007-2013, senza impiegare risorse comunali».
 

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette