Rifiuti

Giro di vite contro gli incivili. Decaro: «Smettiamo di trattare la città come una discarica»

Diciotto multe, fino a 300 euro, in due giorni. E a giorni entra nel vivo "Bari per bene" al Libertà

Politica
Bari lunedì 04 gennaio 2016
di La Redazione
Decaro: «Smettiamo di trattare la città come una discarica» © n.c.

Gli zozzoni sono sempre all'opera e il Comune li multa.

Tra il 2 e il 3 gennaio le operazioni di controllo di Polizia municipale e agenti ambientali dell’Amiu hanno portato a 18 sanzioni per il mancato rispetto del regolamento ambientale.

Undici multe sono state elevate per il conferimento fuori orario dei rifiuti (100 euro), cinque per mancata raccolta differenziata (100 euro), una per mancata raccolta di deiezioni canine (300 euro) e una per non corretto conferimento di imballaggi da parte delle attività commerciali (100 euro).

«I controlli continueranno fin quando i baresi non adotteranno comportamenti virtuosi e rispettosi della città in cui vivono - commenta l’assessore all’Ambiente, Pietro Petruzzelli -. Abbiamo concesso delle deroghe durante le festività natalizie per andare incontro ai ristoratori e ai cittadini, come richiesto anche dal consiglio comunale, ma manteniamo dritta la barra per far capire ai baresi che non ci vuole molto per amare la propria città, rispettandola».

Tra qualche giorni entreranno nel vivo le attività di controllo previste dal progetto Bari per bene nel quartiere Libertà, cui prenderà parte lo stesso assessore.

E intanto, dal suo profilo Facebook il sindaco Antonio Decaro ironizza sulla sporcizia per le strade.

«È facile dire "è colpa del sindaco", "è colpa dell'Amiu Puglia" - scrive Decaro -. Ma credetemi, questo frigorifero per strada non l'ho certamente lasciato io né gli operatori dell'Amiu. Questa indecenza deve finire e se si continueranno ad ignorare le procedure per smaltire i rifiuti ingombranti chiederò all'Amiu di sospendere il servizio di ritiro. Forse, allora, quando non si potrà più camminare sui marciapiedi o magari frigoriferi e materassi occuperanno i nostri posti auto, tutti insieme capiremo che non è giusto continuare a scambiare la strada e gli spazi pubblici per una discarica a cielo aperto!».

Bari, ricorda il primo cittadino, prevede un servizio gratuto di ritiro dei rifiuti ingombranti, basta chiamare al numero verde 800 011558 per prenotare giorno e orario del ritiro. «E pensate - aggiunge - che portando i rifiuti ingombranti più piccoli (trasportabili da una sola persona), direttamente in uno dei centri conferimento è possibile accumulare i punti per ricevere i buoni previsti dal progetto "Chi differenzia ci guadagna" da spendere nei negozi Coop, Decathlon e Ikea. Così come ricordo che i frigoriferi sono rifiuti Raee, rifiuti speciali. Ogni volta che acquistate un nuovo elettrodomestico, per legge, il negozio da cui lo comprate è tenuto a ritirare e smaltire quelli vecchi. Prendiamoci cura della nostra città, smettiamo di trattarla come una discarica».
 

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette