Istruzione

Carbonara, i bimbi rom sui banchi di scuola

Dal Comune 5mila euro per il progetto dell’8° Circolo didattico

Politica
Bari lunedì 04 gennaio 2016
di La Redazione
Un campo rom
Un campo rom © n.c.

Cinquemila euro per l'istruzione dei bambini rom di Santa Candida a Carbonara.

Il progetto dell’Istituto comprensivo “8° Circolo didattico D. G. Paolo II - De Marinis” ha trovato l'approvazione dell’assessorato alle Politiche educative giovanili del Comune.

«Vogliamo creare - commenta l’assessore Paola Romano - le condizioni per un progressivo avvicinamento tra le famiglie della comunità rom e le famiglie baresi accomunate dall’esperienza scolastica dei figli. Sappiamo che esistono delle resistenze alla scolarizzazione dei bambini rom ed è grazie ad un dialogo costante con la scuola, volto ad individuare alcuni servizi specifici da attivare, che è stato possibile avviare questo progetto già dall’anno in corso. La scuola è il luogo in cui si impara il valore della convivenza e del rispetto delle differenze, lo spazio del confronto libero dai pregiudizi, ed è per questo che crediamo giusto lavorare per una progressiva integrazione sociale e culturale dei bambini rom proprio a partire dalle aule scolastiche».

Il progetto prevede interventi di sostegno per l’accoglienza e il primo inserimento per la scolarizzazione e l’integrazione graduale dei bambini rom nelle classi già costituite, grazie alla presenza di una figura di mediazione e sostegno.

I mediatori da individuare dovranno non solo avere competenze nell’insegnamento della lingua italiana agli stranieri, ma anche esperienza di animazione di gruppi.

Ci saranno anche strumenti di monitoraggio e verifica giornaliera della presenza dei bambini a scuola. Particolare attenzione sarà rivolta alla cura delle relazioni tra genitori e ambiente scolastico, favorendo la loro partecipazione agli incontri previsti dalla scuola con le famiglie. Il programma didattico prevede, infine, verifiche sull’apprendimento.
 

Lascia il tuo commento
commenti