Indagini della Finanza

Parisi ancora nel mirino, sequestrati beni per 3 milioni

Sigilli ad appartamenti, un locale e terreni: erano nella disponibilità del 35enne Luigi Spinelli

Cronaca
Bari martedì 22 marzo 2016
di La Redazione
Indagini della Guardia di Finanza © n.c.

Tre appartamenti, un locale commerciale e undici terreni nei comuni di Acquaviva delle Fonti, Turi, Casamassima e Sammichele di Bari, per il valore di 3 milioni di euro, sono stati confiscati dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Bari a un presunto membro del clan Parisi.

Si tratta di Luigi Spinelli, 35enne originario di Acquaviva delle Fonti, coinvolto nel procedimento “Domino” e con numerosi e gravi precedenti fin dal 2008: omicidio, associazione a delinquere di stampo mafioso, usura, ricettazione e traffico di sostanze stupefacenti.

I beni erano già stati sequestrati nel 2001 dopo accertamenti della Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Bari. La confisca eseguita oggi nasce da una proposta formulata nel 2011 dal procuratore della Repubblica di Bari.

Spinelli è considerato dagli inquirenti «socialmente pericoloso» nell’accezione del codice antimafia. Le indagini delle Fiamme Gialle hanno permesso di verificare la netta sproporzione tra i beni nella sua disponibilità e la sua capacità economica.
 

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette