Indagini della Polizia

Raid nel dipartimento di Scienze della Formazione, otto arresti. Due i minorenni

A gennaio del 2015 presero d'assalto l'edificio universitario. Accusati anche di altri episodi. Piazza Cesare Battisti la loro base logistica

Cronaca
Bari mercoledì 24 febbraio 2016
di La Redazione
Un'immagine tratta da un filmato delle telecamere di sorveglianza © n.c.

Furto aggravato, ricettazione, riciclaggio e rapina aggravata. Queste le accuse, a vario titolo, per otto persone arrestate questa mattina dalla Polizia.

Due le ordinanze di custodia cautelare, emesse dai giudici per le indagini preliminari del Tribunale di Bari e del Tribunale per i Minorenni.

I soggetti fermati, di nazionalità italiana, rumena e senegalese, hanno tutti precedenti alle spalle. Due sono minorenni.

I reati loro contestati riguardano ujn'indagine avviata dalla Squadra mobile a gennaio dello scorso anno dopo la razzia nel dipartimento di Scienze della formazione dell’Università degli Studi di Bari, in via Crisanzio.

Pesante il bilancio: furono sottratte apparecchiature tecnologiche e informatiche e gravemente danneggiati gli arredi e le strutture dei locali universitari.

Le indagini si sono avvalse anche dei filmati registrati dal sistema di videosorveglianza in piazza Cesare Battisti e dalle telecamere degli esercizi commerciali.

Gli arrestati, hanno ricostruito gli inquirenti, utilizzavano i giardini della piazza tra l'Ateneo e la facoltà di Giurisprudenza come base operativa della loro attività che comprendeva numerosi furti, commessi durante le ore notturne, ai danni di negozi del centro cittadino.

Il quadro probatorio è stato arricchito dai rilievi tecnici dei Carabinieri di Bari. Un'impronta, rilevata nei locali dell’Università, si è rivelata utilie alle indagini.
 

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette