Trasporti

Regione, Emiliano blocca rinnovo convenzione Ryanair

"Congelati" quasi 14 milioni di euro di fondi destinati al rinnovo dell'accordo con il colosso dei voli low-cost

Attualità
Bari giovedì 07 gennaio 2016
di La Redazione
Bloccata convenzione con Ryanair © n. c.

Michele Emiliano blocca i fondi a Ryanair. Per adesso, almeno.

L'accordo con la compagnia irlandese, stipulato per 5 anni nell'ottobre 2014 dall'allora presidente della Regione Nichi Vendola, prevede il pagamento di una tranche annuale da 13,8 milioni.

Tuttavia, messo al corrente del maxiversamento incombente nell’ultima riunione di giunta, il giorno di San Silvestro, il neopresidente della regione ha "congelato" il rinnovo della convenzione 2015.

La vicenda degli ingenti contributi versati dalla Regione Puglia con l'obiettivo di promuovere il turismo attraverso i servizi del colosso dei voli low-cost interessa da tempo anche la magistratura.

Gli operatori turistici però insorgono, fiutando aria di pericolo: «È impensabile rinunciare a una rete di collegamenti aerei così capillare — attacca Francesco Caizzi, presidente regionale di Federalberghi — perché gli operatori hanno pianificato investimenti tenendo presente l’aumento dei flussi di turisti incoming. Soprattutto stranieri. Se è in grado Emiliano trovi nuovi vettori ma non penalizzi la Puglia».

Ryanair nel 2015 ha fatto decollare e atterare oltre il 50 per cento dei 6,1 milioni di passeggeri totali transitati dagli scali di Bari e Brindisi. Nel capoluogo pugliese, la compagnia irlandese movimenta 1,9 milioni di passeggeri (su poco meno di 4 milioni), mentre a Brindisi 1,2 milioni (su 2,2 milioni). Quest'ultimo aeroporto, senza l’apporto di Ryanair, probabilmente chiuderebbe. 
 

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette