"Terceiro andar" di Luciana Fina

Il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere

Bari
dal 4 aprile 2018 al 20 aprile 2018 alle ore 16:30

Dal 4 al 20 aprile seminari, proiezioni e dibattiti

Indirizzo Bari

Il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere
n.c. © n.c.

Il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere compie sette anni e, proprio quest’anno, L’Indice dei libri del mese, prestigiosa rivista letteraria, dedica interamente un supplemento speciale, che accompagnerà l’uscita del numero di aprile, alla manifestazione ideata e diretta da Francesca R. Recchia Luciani.

Il Festival, una manifestazione unica per tematiche e multidisciplinarietà, quest’anno è dedicato all’attivista Marielle Franco brutalmente assassinata lo scorso 14 marzo a Rio de Janeiro e prevede eventi attraverso tutta la città di Bari a partire dall’Ex Palazzo delle Poste (Centro polifunzionale dell'Università degli Studi), dall’Aula Magna del Palazzo Ateneo, dal Cineporto di Bari, sino alla sede dell’Alliance Française, al bistrot bio Buò – crudo, cotto e mangiato, al Caffè d’Arte DolceAmaro, con un appuntamento speciale il 7 aprile, ore 18, al Museo archeologico nazionale Ridola di Matera: Questioni di gender. Lunedì 9 aprile si replica alle 16.30 nell'Ex Palazzo delle Poste.

Nel segno delle migrazioni è il titolo di questa edizione 2018 del Festival delle Donne e dei Saperi di Genere organizzata dal Disum, il Dipartimento di Studi umanistici e dal Ciscug, il Centro interdipartimentale di studi sulla cultura di genere dell’Università degli Studi di Bari, con il sostegno della Regione Puglia, della Fondazione Apulia Film Commission e del Corecom Puglia, nonché con il patrocinio dell’Ordine dei giornalisti di Puglia e dell’associazione Punti Cospicui. I lavori si svolgeranno dal 4 al 20 aprile con ospiti d’eccezione tra cui: Tamar Pitch, Cecilia Laschi, Yvan Sagnet, Alketa Vako, Giuliana Sgrena, Cecilia Mangini, Jamila Mascat e molti altri tra cui ospiti di prestigio già presenti in altre diverse edizioni del Festival come Sara Garbagnoli, Alessandra Pigliaru e Caterina Serra.

Un programma fitto di seminari, proiezioni, incontri e dibattiti per un festival multidisciplinare e trasversale che fa della molteplicità dei linguaggi la sua unicità e la sua forza.

Il primo dei tre seminari che si svolgeranno dal 4 al 20 aprile presso l’Ex Palazzo Poste si intitola Sicurezza e migrazioni, un punto di vista femminista, in programma mercoledì 4 aprile alle 16.30; l’incontro si aprirà con l’intervento istituzionale delle figure che hanno promosso questa iniziativa e ospite d’eccezione sarà la filosofa Tamar Pitch, autrice del libro “Contro il decoro. L'uso politico della pubblica decenza” e già professoressa ordinaria di Filosofia e Sociologia del Diritto all'Università di Perugia.

Oltre ai seminari il Festival dimostra una spiccata attenzione per la ricerca e la sperimentazione in campo audiovisivo con un programma ricco e attento all’innovazione cinematografica.

Ad aprire il ciclo di Proiezioni mercoledì 4 aprile alle 20 un film di Luciana Fina, cineasta di origini baresi che ha riscosso consensi in diversi festival internazionali: Terceiro andar introdotto dal presidente della Fondazione Apulia Film Commission Maurizio Sciarra. Segue una discussione; la serata si concluderà con Aperitivo dal mondo a cura di Ethnic Cook – Bari presentato da Ana Estrela. La proiezione di inserisce all’interno della rassegna di film e documentari: Cinema migrante e attraversamenti identitari, curata da Francesca R. Recchia Luciani e Rosanna Santoro all’interno delle attività del Centro Studi della Fondazione Apulia Film Commission.

Una novità assoluta di questa edizione sono i dibattiti, organizzati in collaborazione con Corecom e Ordine dei giornalisti di Puglia: Narrare le migrazioni al femminile con ospiti di eccezione, a cominciare, giovedì 5 aprile alle 16.30 nell'Ex palazzo delle Poste, dalla scienziata Cecilia Laschi.

A seguire, venerdì 6 aprile alle 16.30, nell’Aula Magna dell'Ateneo, un pomeriggio sui “cammini” contemporanei delle donne, sulle condizioni in cui si realizzano le forme di un nomadismo contemporaneo che cambia la vita delle persone e delle comunità, tanto di quelle originarie quanto di quelle che evolvono dall’ibridazione culturale e sociale

In programma venerdì la proiezione de La giornata, cortometraggio di Pippo Mezzapesa con interventi di Stefania Prandi (giornalista e fotografa) Yvan Sagnet (Cavaliere della Repubblica Italiana, presidente associazione Nocap) Antonella Gaeta (giornalista) e Rosaria Capuozzi (presidente Cooperativa Il Filo di Arianna Foggia)

Il Festival si pone come un appuntamento di assoluto rilievo nel panorama nazionale, un evento unico e eccezionale, soprattutto nel contesto del meridione d’Italia, e porta con sé un respiro internazionale che ne amplifica le prospettive di anno in anno.

Il programma completo

SEMINARI

Mercoledì 4 aprile ore 16:30
Ex PalaPoste Sala A, Piazza Cesare Battisti - SICUREZZA E MIGRAZIONI. UN PUNTO DI VISTA FEMMINISTA
Saluti Titti Caterina de Simone (Consigliera del Presidente della Regione Puglia), Paolo Ponzio (Direttore del DISUM UniBA), Aurora Vimercati (CUG UniBA), Rosa Gallelli (Coordinatrice CISCuG UniBA). Intervengono: Tamar Pitch (UniPerugia) dialoga con Francesca R. Recchia Luciani (UniBA) e Julia Ponzio (UniBA)

martedì 10 aprile ore 16:30
Ex PalaPoste Sala A, Piazza Cesare Battisti - VULNERABILITÀ SOGGETTIVITÀ MIGRAZIONI in collaborazione con Punti Cospicui - Corpi Migranti
Massimo Prearo (UniVerona), Marie Moïse (UniPadova) ed Ethan Bonali (blogger e attivista queer)

martedì 17 aprile ore 16:30
Ex PalaPoste Sala A, Piazza Cesare Battisti - LA DISPUTA SUGLI UNIVERSALI. NOMI, PRONOMI E SOGGETTI POLITICI
Jamila Mascat (Università di Utrecht) dialoga con Natascia Mattucci (UniMacerata) e Valeria Stabile (UniBologna)


PROIEZIONI

Mercoledì 4 aprile ore 20:00
Cineporto di Bari, Lungomare Starita 1, Fiera del Levante - CINEMA MIGRANTE E ATTRAVERSAMENTI IDENTITARI
La parola altra, le parole dell’altra - Terceiro andar un film di Luciana Fina
Introduce Maurizio Sciarra (presidente della Fondazione Apulia Film Commission). Ne discutono, alla presenza della regista, Giulia Colaizzi (Universitat de València), Lea Durante (UniBA) e Luciano Ponzio (UniSalento); a seguire Aperitivo dal mondo a cura di Ethnic Cook – Bari presentato da Ana Estrela

mercoledì 11 aprile ore 20:00
Cineporto di Bari, Lungomare Starita 1, Fiera del Levante - CINEMA MIGRANTE E ATTRAVERSAMENTI IDENTITARI Biografie in movimento My name is Adil un film di Adil Azzab Andrea Pellizzer Magda Rezene
Ne discutono, alla presenza del regista Adil Azzab, Clarissa Veronico (curatrice teatrale) ed Erminia Rizzi (associazione Gruppo Lavoro Rifugiati) in collaborazione con Punti Cospicui - Corpi Migranti

venerdì 13 ore 17:00
Alliance française di Bari, Via Marchese di Montrone, 39 - CINEMA MIGRANTE E ATTRAVERSAMENTI IDENTITARI Marguerite Duras, la “decostruzione del cinema”
Introduce Mimmo D’Oria (Alliance française Bari), Corinne Collomb (Alliance française Bari) ricorda Jeanne Moreau e presenta India song (1974) 120’ film di Marguerite Duras

lunedì 16 aprile ore 20:00
Cineporto di Bari, Lungomare Starita 1, Fiera del Levante - CINEMA MIGRANTE E ATTRAVERSAMENTI IDENTITARI Pioniere: Alice Guy–Blanché, la prima donna regista Proiezione muta 43’ 1902/1906 con commento musicale al pianoforte dal vivo. Proiezione sonorizzata 20’ 1906
Alice Guy–Blanché: Qui est Alice Guy?, documentario di Nicole-Lise Bernheim, 1975, Francia, 14’, col

Saranno presenti Cecilia Mangini (documentarista) e Domenico D’Oria (presidente Alliance française Bari), introduce Giandomenico Vaccari (vicepresidente della Fondazione Apulia Film Commission), presentano Angela Bianca Saponari (UniBA) e Federico Zecca (UniBA)


INCONTRI

sabato 7 aprile ore 18:00 - MATERA
Museo Archeologico Nazionale ‘D. Ridola’ - Via Ridola, 24 - Questioni di “gender
Introduce Vanessa Vizziello (associazione RiSvolta Matera); Sara Garbagnoli (Université Paris 3 Sorbonne Nouvelle) e Massimo Prearo (UniVerona), autor* di La crociata “anti-gender”. Dal Vaticano alle manif pour tous (Kaplan ed.), ne discutono con Yàdad de Guerre (attivista diritti umani)

Lunedì 9 aprile ore 16:30
Ex PalaPoste Sala A, Piazza Cesare Battisti - Questioni di “gender
Introduce Antonio Marzano (FeDoSaGe); Sara Garbagnoli (Université Paris 3 Sorbonne Nouvelle) e Massimo Prearo (UniVerona), autor* di La crociata “anti-gender”. Dal Vaticano alle manif pour tous (Kaplan ed.), ne discutono con Yàdad de Guerre (attivista diritti umani)

martedì 10 aprile ore 20:00
Buò - crudo, cotto e mangiato, Bistrot bio, Via Goffredo Mameli, 4 - Feminist Happy Hour, in collaborazione con Punti Cospicui - Corpi Migranti
Incontro con Marie Moïse, traduttrice di Donne, genere e razza di Angela Davis (Edizioni Alegre), e con Alessandra Pigliaru (giornalista) e Francesca R. Recchia Luciani (UniBA)

Mercoledì 18 aprile ore 18:00
Caffè d’Arte DolceAmaro, Via San Francesco d’Assisi, 11 - Leggere in presenza, in collaborazione con i Presìdi del Libro. Incontro con Caterina Serra su Padreterno (Einaudi). Presenta Marina Losappio (associazione Presìdi del Libro) dialoga con l’autrice Clarissa Veronico (curatrice teatrale)

giovedì 19 ore 16:30
Aula Magna, Palazzo Ateneo - Le parole per dirlo.
Paola Leone (regista e pedagogista teatrale) presenta il videoracconto Le Spose di BB di Stelvio Attanasi. Benedetta Pintus e Laura de Bonfils, blogger di PASIONARIA.IT, dialogano con Caterina Serra (scrittrice e sceneggiatrice)

venerdì 20 ore 10:00-13:00 e ore 14:00-17:00
Ex PalaPoste Sala B, Piazza Cesare Battisti - Conosci i tuoi diritti! Seminario sul diritto di libera circolazione in Europa, a cura dell’organizzazione internazionale European Alternatives e dell’associazione culturale multietnica Mama Africa di Bari, Stephen Ogbonna (presidente dell’associazione Mama Africa), Marina Schirone (vicepresidente dell’associazione Mama Africa), Bledar Feta (Greek Institute of Research and Training on European Affairs di Atene – Grecia), Urska Kriznar (Slovenian Institute for Sustainable Community Practice di Skofia Loka – Slovenia), Martin Pairet (Network Manager European Alternatives), Andrea Zitani (avvocato)

Diritto alla parola! L’esperienza della “squola”, a cura della Scuola Penny Wirton Bari: insegnamento gratuito della lingua italiana ai migranti, Rosalina Ammaturo e Licia Positò
Interventi e testimonianze degli studenti e delle studentesse della “Squola”

DIBATTITI

NARRARE LE MIGRAZIONI AL FEMMINILE in collaborazione con CORECOM e Ordine dei giornalisti di Puglia

Giovedì 5 aprile ore 16:30
Ex PalaPoste Sala A, Piazza Cesare Battisti - Altre migrazioni. “Cervelli in fuga”: quale informazione?
Cecilia Laschi (Scuola Superiore Sant’Anna Pisa) Lorena Saracino (presidente CORECOM Puglia) Rosanna Quagliariello (CIHEAM-Istituto Agronomico Mediterraneo Bari) Khairy Aboughali (CAP Uniba - Progetto ComeIn), interviene Chantal Saint-Blancat (UniPadova)

venerdì 6 aprile ore 16:30
Aula Magna, Palazzo Ateneo - Storie di donne e di padroni: la rappresentazione del lavoro femminile nei campi tra molestie e schiavitù, proiezione de La giornata un cortometraggio di Pippo Mezzapesa, in collaborazione con Punti Cospicui - Corpi Migranti

Stefania Prandi (giornalista e fotografa) Yvan Sagnet (Cavaliere della Repubblica Italiana, presidente associazione NOCAP) Antonella Gaeta (giornalista) Rosaria Capuozzi (presidente Cooperativa Il Filo di Arianna Foggia)

mercoledì 11 aprile ore 16:30
Ex PalaPoste Sala A, Piazza Cesare Battisti

Speciale Bari-Albania: quando l’integrazione funziona? - Saluti di Antonio Felice Uricchio (Magnifico Rettore UniBA “A.Moro”). Alketa Vako (scrittrice), Alessandra Pigliaru (giornalista), Ketty Nardulli (sociologa), Uliana Gazidede (avvocata), Parashqevi Capo e Ermelinda Spaho (associazione Onda perfetta Bari)

lunedì 16 aprile ore 16:30
Ex PalaPoste Sala A, Piazza Cesare Battisti

Dalla segregazione alla connessione: donne migranti e Islam, in collaborazione con Punti Cospicui - Corpi Migranti.
Giuliana Sgrena (giornalista) Sabrina Marchetti (UniVenezia) Fulvia Antonelli (UniBologna) Roula Khadra (CIHEAM-Istituto Agronomico Mediterraneo Bari)